Verso l’ultimo occidente. Oaxaca – Puerto Escondido

Era quasi notte. Il cielo aveva assunto la consistenza di una macchia di petrolio sospesa sul mare. Non c'era vento a rinfrescare il buio dei vicoli, ad attenuare il calore intrappolato nelle crepe dei muri scrostati. Non c'era luna ad illuminare la notte. Fuochi d'artificio scoppiavano sordi verso le montagne. L'odore della carne alla griglia,… Continue reading Verso l’ultimo occidente. Oaxaca – Puerto Escondido