Il respiro delle correnti. O sull’inesistenza del tempo.

Da dove viene questo cielo azzurro e perfetto? Da quale segreto angolo d'oceano arrivano queste nubi molli e languide? Chi ha osato creare tanta bellezza? Chi chiede ogni giorno al vento di far danzare le chiome gialle e verdi delle palme rendendole così ancor più aggraziate e ancora più benedette? Buona e crudele fu la… Continue reading Il respiro delle correnti. O sull’inesistenza del tempo.

Cuore di tenebra. Sulla bellezza del caos.

"Risalire quel fiume era come compiere un viaggio indietro nel tempo, ai primordi del mondo, quando la vegetazione spadroneggiava sulla terra e i grandi alberi erano sovrani. Un corso d'acqua vuoto, un silenzio assoluto, una foresta impenetrabile; l'aria calda, spessa, greve, immota. Non c'era gioia nello splendere del sole. Deserte, le lunghe distese d'acqua si… Continue reading Cuore di tenebra. Sulla bellezza del caos.

Fierce. Una giornata scozzese.

Dopo le tempeste di vento la temperatura crollò. Per due notti il termometro scese ben al di sotto dello zero. Il gelo pietrificava l'aria, l'acqua nelle pozzanghere era scura e ghiacciata. Poi il cielo si fece bianco e leggero. L'aria sottile che precede la neve. La mattina della prima domenica di dicembre, il giardino era… Continue reading Fierce. Una giornata scozzese.

Fairy Tales – Diario di un viaggio in Irlanda

Cieli di grigi infiniti. Grigia la rocca su spessi calcari. Grigio il vecchio monastero, grigie le lapidi su cui crescono licheni che tendono al grigio. (Rock of Cashel, Tipperary) Sul mare crestato ballammo una giga selvaggia, danzammo con stormi di sule, gridammo con i gabbiani. Lontano emergevano tremende dal mare le cupe impossibili piramidi chiamate… Continue reading Fairy Tales – Diario di un viaggio in Irlanda

Sul dorso del drago – LOFOTEN

«miraggi di montagne galleggianti capovolte davanti e dietro di te, mentre le balene giocano e gli uccelli stridono». Bjørnstjerne Bjørnson Il cielo è così scuro. Eppure dovrebbe essere estate. Il mare è grigio, profondo, misterioso. Il vento freddo arrossa le mie mani, strette alla balaustra d'acciaio della nave. Lontano, verso l'orizzonte, come un miraggio, s'innalza… Continue reading Sul dorso del drago – LOFOTEN

Fin del Mundo, principio de todo

"La Patagonia!" gridò. "È un'amante difficile. Lancia il suo incantesimo. Un'ammaliatrice! Ti stringe nelle sue braccia e non ti lascia più." (In Patagonia - B. Chatwin) "Soffia e ulula il vento e se non fosse per il vento non ci sarebbe nessuno; tutto sarebbe vuoto e silenzio. La strada dritta si perde verso il cielo.… Continue reading Fin del Mundo, principio de todo

La recherche de l’absence.

Un deserto allucinante. Sabbie senza fine. L'orizzonte si espande oltre i limiti della vista e della mente.Seguii la linea della marea montante mentre s'alzava il vento, sotto un sole cieco avvolto dall'atmosfera straziante di un sogno perduto. Il giorno scoloriva senza finire mai. Un palo piantato tra ciottoli bianchi segnava il confine tra il mare… Continue reading La recherche de l’absence.